GIACOMO RASPADORI MVP aprile Serie A

Scritto il 05/05/2021
da Tommaso Franco


Il 3 aprile contro la Roma Giacomo Raspadori è uscito dal tunnel del Mapei Stadium con indosso la fascia da capitano. In campo poi ha segnato il gol del pareggio quando mancavano 5 minuti alla fine, ma si era anche messo in luce giocando per novanta minuti con l’argento vivo addosso. Era stato il perfetto inizio di un ottimo mese di aprile. Dopo la partita De Zerbi aveva spiegato il perché della fascia: «Avevo già in testa di dare la fascia da capitano a Raspadori perché è cresciuto qui, ho una foto di lui bambino sul cellulare già con la maglia del Sassuolo. Pensavo fosse una bella immagine vederlo in campo da capitano, a dire che i sogni si possono anche realizzare nel calcio». Forse è questo sottotesto da favola che ha spinto i calciatori che hanno votato, quelli che meglio possono capire il senso della parabola di Raspadori, a preferirlo a candidati magari più decisivi per le proprie squadre.