Take me down to the paradise city

Scritto il 08/02/2022
da Tommaso Franco


Simone Verdi non segnava in Serie A dallo scorso 28 agosto. Un bel gol, di sinistro, di prima intenzione.

Ieri sera, con la maglia di una Salernitana tutta rinnovata dal mercato di gennaio, è tornato al gol in grande stile per ben due volte. Due punizioni, di destro, da stropicciarsi gli occhi. Una precisione quasi innaturale in entrambi i casi. Distanze diverse, medesima bellezza.

Interrogato a fine partita dalla stampa ha dichiarato che "il secondo è quello che preferisco, proprio bello, da lontano". Ce lo ricordiamo Simone, dai tempi della Primavera del Milan e chi ne ha seguito le gesta sa benissimo che una delle sue più straordinarie qualità è la naturalezza con cui utilizza entrambi i piedi anche nei calci piazzati. Una cosa certamente non comune, spiazzante per avversari e portieri. La doppietta all'esordio ha cancellato mesi difficili e dato il "la" ad un nuovo capitolo del suo cammino con la maglia di una città che lo ha accolto a braccia aperte e che, da ieri sera, porterà sempre il ricordo di quelle due preziosissime perle.