Calciatore del mese Serie B novembre 2022

Scritto il 07/12/2022
da l'Ultimo Uomo


Raphael Chidi Odogwu è nato a Verona nel 1991; ha madre italiana e padre nigeriano. È alto quasi un metro e novanta ma è così spesso che a vederlo dall’alto, mentre gioca in attacco con la maglia del Sudtirol non sembra avere una statura umana. Sembra un gigante. A 31 anni è alla sua prima stagione in Serie B e la sta affrontando come sa che è la sua grande occasione, e non vuole lasciare nulla di intentato.

Lo scorso 21 agosto ha segnato il primo gol della storia del Sudtirol in Serie B, contro il Venezia di Ivan Javorcic, il tecnico che l’anno scorso era stato decisivo per la sua crescita. Odogwu ha vissuto una lunga gavetta fra Serie D e C su diversi campi del veneto e solo l’anno scorso, alla soglia dei trent’anni, ha giocato la sua stagione migliore. In Serie B non ha sofferto il salto di categoria, e anzi sta giocando a un livello che forse nemmeno lui pensava di avere. A novembre il Sudtirol ha avuto la curiosa tendenza a pareggiare 2 a 2 tutte le partite giocate e Odogwu - contro Bari, Ascoli e Cagliari - ha segnato tre gol, due di testa - la sua specialità - e uno con un tap-in al termine di un’azione in cui aveva comunque sfoderato tutta la sua potenza fisica. Per i difensori è diventato un’enigma difficile da fronteggiare, per la sua capacità di proteggere il pallone corpo a corpo per far risalire la squadra, ma anche per la capacità di far risalire il campo coi suoi colpi di testa.

A 31 anni, in Serie B, Odogwu sta vivendo il miglior momento di una carriera lunga e tortuosa.