Tranquilli, ci pensa Pavoletti

Scritto il 12/12/2023
da Tommaso Franco


L’ennesima rimonta del Cagliari di Ranieri si compie in 5 minuti, tra il 94’ e il 99’ alla Domus contro il Sassuolo. Vantaggio neroverde con Erlic dopo una manciata di minuti, partita di grande sofferenza per i padroni di casa che, come sottolineato anche da Ranieri nel post gara, “non sono mai soli”. La Serie A non solo della squadra ma di tutta l’isola. Sarà anche per questo che lo spirito dei rossoblu, quell’energia che scorre fino al fischio finale, permette ai ragazzi di Ranieri di compiere imprese straordinarie. 

E così la partita viene ribaltata dalle reti in pieno recupero di Lapadula e del “solito” Pavoletti.


La prima rete di Lapadula, arrivata in pieno recupero al minuto 94, ha fatto balzare in piedi tutta la panchina, Ranieri compreso. Un gol importante anche a livello individuale. 

L’espressione di Ranieri dopo il gol di Pavoletti all’ultimo respiro è il manifesto della giornata di campionato appena conclusa. Quando al minuto 99 l’attaccante livornese indovina in acrobazia l’angolino giusto e chiude i giochi, il volto del mister è provato dalla tensione per una gara fondamentale, iniziata in salita. Un attimo dopo il viso si distende improvvisamente collocandosi a metà tra l’incredulità e l’impagabile soddisfazione per l’ennesimo clamoroso epilogo. Si volta e accenna due o tre passi prima di essere coperto dagli abbracci dei collaboratori.



Ma torniamo a Pavoletti: entra al posto di Nandez a mezz’ora dalla fine. Forse sa benissimo, più di tutti gli altri, che dentro di sé c’è sempre la forza di trovare il colpo giusto in ogni momento. O forse non ci crede nemmeno lui quando la palla si infila alle spalle di Consigli per il 2-1 del suo Cagliari.

Dopo il gol contro il Bari nello spareggio per la A della scorsa stagione e la fantastica doppietta contro il Frosinone, Pavoletti aggiunge un’altra perla alla sua personale collezione. 

To be continued…