Zirkzee non è più una sorpresa

Scritto il 21/12/2023
da Tommaso Franco


Joshua Zirkzee, insignito dai colleghi del premio “Calciatore del mese AIC” di novembre, sta diventando un giocatore di grande spessore dimostrando partita dopo partita le sue enormi doti tecniche. Con grandissima semplicità e leggerezza sforna giocate da fuoriclasse; sembra tutto cosi semplice per lui, da dare l’impressione che stia giocando con gli amici nel campetto sotto casa. Il segreto forse è proprio questo: quella giovanile e sfrontata imprevedibilità che lo rende a tratti immarcabile. 

Anche ieri sera, nell’ottavo di Coppa Italia che ha visto il trionfo del suo Bologna a San Siro, è stato decisivo in entrambi le reti emiliane. L’assist per il gol del pareggio è un colpo, per così dire, alla “Ibra”. Un gesto tanto istintivo quanto intelligente da generare incredulità negli avversari e naturale meraviglia negli spettatori. Ma Zirkzee non è solo fantasia e tecnica, è anche un giocatore che interpreta il gioco corale di Thiago Motta con assoluta dedizione. Un buon finalizzatore ma anche un preziosissimo regista e assist man. Imposta la manovra offensiva, detta i tempi del gioco, legge alla perfezione i movimenti della squadra. Zirkzee è un giocatore prezioso per un Bologna dalle grandi ambizioni, un Bologna che cresce partita dopo partita sia in campionato che in coppa. Una squadra sempre più consapevole del suo valore, la vera sorpresa (o forse no…) di questa prima parte di stagione.